Oggi parleremo dei  problemi più grandi che devono affrontare  le aziende e i professionisti in campo edile.

Io sono Riky Rock, sono il fondatore del percorso di Vendere in Edilizia, sono un imprenditore nel campo edile.

Ho vissuto i periodi d’oro del settore, ho accusato in pieno la crisi e poi, grazie alle strategie di marketing e allo studio del marketing scientifico, sono riuscito a  risollevare la mia azienda. 

Concentriamoci però nella tematica di oggi.

Quali sono i problemi più grandi che  devono affrontare le aziende, i professionisti  e le persone che lavorano in ambito edile?

Il settore dell’edilizia è il settore più importante dell’economia, è sempre stato il settore trainante, e sentiamo sempre parlare  di aiuti, di incentivi, ecc… quello che serve alle aziende e ai professionisti del settore edile è l’essere svincolati dai fattori esterni.

Quindi dobbiamo essere svincolati dalla crisi di governo, svincolati dalle tasse, svincolati  da incentivi, svincolati  dai prezzi, svincolati da tutto: dobbiamo avere il pallino nelle nostre mani, avere in mano la nostra situazione, il controllo della nostra azienda.

Per farlo bisogna conoscere le regole  del gioco, bisogna conoscere come si fanno le cose… E fare le cose adesso non è come farle 40 o 50 anni fa, cioè il metodo di lavoro, l’imprenditoria, il business sono cambiati, e purtroppo l’edilizia è molto indietro da questo punto di vista.

In altri paesi è leggermente più avanti, ma è comunque il settore ultimo per quanto riguarda il fare marketing, l’innovarsi, vuoi perché i mestieri dell’edilizia sono antichissimi, vuoi perché siamo gente abituata a stare in cantiere, a sporcarci le mani, a stare in studio, insomma, siamo più propensi a lavorare nel pratico che a pensare alle strategie da applicare nella nostra azienda.

Però, ritengo che per fare azienda e fare business adesso, in questo momento storico, sia di fondamentale importanza cambiare la propria mentalità imprenditoriale.

Diventare da artigiano, da professionista e da persona che fa le cose, a  imprenditore, studiare le strategie, imparare come  si fa marketing, imparare il business, imparare a conoscere i propri numeri, avere il controllo  della situazione, non dipendere da fattori esterni… 

Perché? Perché dobbiamo dipendere il meno possibile dagli altri, dobbiamo dipendere il meno possibile dalle situazioni esterne.

Questo è un mantra da tenere bene a mente, perché  altrimenti saremo sempre in balia del governo, delle crisi, delle tasse, della  concorrenza sleale, di chi lavora in nero, di chi  fa i prezzi più bassi, di chi sbraga i prezzi, di  chi fa i prezzi bassi ma non è capace, quindi  noi ci lamentiamo perché siamo più bravi, ma fondamentalmente per essere più bravi bisogna  farlo percepire agli altri…

Noi abbiamo un dovere, abbiamo il grande dovere di  aiutare concretamente i nostri clienti.

Significa che noi dobbiamo essere bravi a risolvere un determinato problema: il cliente ha un problema, noi dobbiamo essere la sua soluzione, la migliore soluzione in quel momento.

Per far questo bisogna focalizzarsi, bisogna posizionarsi  sul mercato come l’esperto Numero Uno in quel  determinato settore, per quella determinata nicchia.  Il nostro target di riferimento ha un problema percepito e noi dobbiamo essere la soluzione.

Molte volte il problema non viene percepito, cioè il problema è nascosto, quindi il nostro target non sa di avere un problema: in quel caso noi dobbiamo essere bravi a tirarglielo fuori e a risolverglielo…

Come fare se non con il marketing? Come facciamo a farci percepire come i Numeri Uno, a tirar fuori un problema e risolverlo se non impariamo a fare marketing? 

Altrimenti saremo sempre in balia degli eventi: c’è la crisi, non si vende, e via dicendo.

Parlando di crisi. La crisi del settore  edile. Se hai letto la mia storia, io ho vissuto gli anni più belli  del settore edile, quando si vendeva, le banche concedevano mutui,  avevi scoperti in banca, i soldi giravano… La mia azienda esiste da più di 50 anni, quindi ha vissuto alti e bassi, ma il picco è stato ovviamente quello degli anni 90-2000, quando si sono raggiunte  vette molto importanti, si vendeva davvero  molto bene.

Poi c’è stato il tracollo, la crisi, che ha tagliato le gambe a noi in primis e a tante  altre aziende. Dalla crisi siamo poi “risorti”  con una nuova azienda, che abbiamo creato solo quattro anni fa; abbiamo creato un prodotto particolare, Rockolors, specializzato in pietre colorate.

Abbiamo applicato il marketing scientifico, perché mi ero messo a studiare il marketing, e in soli quattro anni abbiamo raggiunto dei successi assolutamente impensabili…abbiamo fatturato più di sette  milioni di euro, dei margini importanti,  modificando il nostro  modo di operare, il nostro modo di fare le cose,  applicando il marketing alla nostra azienda  nel settore edile.

Pertanto, non voglio dire che la crisi non esiste, non è così, perché io l’ho vissuta sulla mia pelle. La crisi c’è. Però partiamo da un altro presupposto…

Perché, nonostante ci siano state varie crisi, alcune aziende continuano a prosperare  e alcune aziende chiudono? Perché quando c’era tanto per tutti, tutti riuscivano a lavorare: bastava poco, se nel 2005-2006, prima della crisi, ti alzavi la mattina con la volontà di aprire uno studio, aprire un negozio, aprire una partita iva nel settore  edile, lavoravi, non c’era tanto da inventarsi. C’era talmente tanta richiesta che lavoravi.  

Cosa è successo dopo, è successo che la crisi  ha spazzato via l’incompetenza,  ha spazzato via la contrazione  del mercato… ha spazzato via l’improvvisazione, cioè il non far le cose nella maniera corretta. 

Le aziende  che non lavoravano in un determinato modo purtroppo hanno chiuso, le aziende che lavoravano in un determinato modo hanno continuato a prosperare o non sono state  spazzate via dalla crisi.

Questa è una cosa che dobbiamo metterci in testa, perché noi dobbiamo essere più forti dei fattori esterni.

La nostra azienda, il nostro studio, il tuo studio, il  tuo negozio, la tua agenzia, non può essere messa in  difficoltà dai fattori esterni, non può essere messa in  difficoltà dalla crisi di governo, non può essere  messa in difficoltà dalle tasse, non può essere  messa in difficoltà da niente.

Viviamo in Italia, sappiamo tutti che cosa sono le tasse qui, sappiamo a cosa è sottoposto chi ha una partita iva. Detto questo, abbiamo un’attività o uno studio, una partita iva:  dobbiamo farla crescere, dobbiamo dare da mangiare ai nostri dipendenti, dobbiamo  risolvere i problemi dei nostri clienti. 

Abbiamo una famiglia, abbiamo delle responsabilità nei confronti sia dei nostri familiari che dei nostri dipendenti, che dei nostri clienti e dei nostri fornitori, pertanto abbiamo il dovere di  guadagnare il più possibile.

Dobbiamo guadagnare il più possibile anche per poter destinare ed investire parte dei nostri margini nel marketing, nella ricerca e sviluppo di prodotti e servizi, e nell’aiutare al massimo i nostri clienti.  Acquisire clienti costa, e fare marketing costa.

Un altro grande problema dell’edilizia è la lentezza con quale si innova.

Se il settore edile è fermo a 40 anni fa, nonostante altri settori stiano evolvendo, significa che dobbiamo velocizzare il più possibile questo processo perché siamo in un periodo in cui chi non evolve verrà spazzato via.

Pensiamo  alla grande distribuzione che può applicare prezzi bassi, o pensiamo a  chi ha una concorrenza magari sul prezzo,  quindi persone che non riescono a prendere le  commesse per il prezzo più basso. Pensiamo a tutti quei professionisti che, appunto,  vengono scavalcati da gente incompetente, proprio perché non riuscendosi a posizionare,  a differenziarsi, a farsi percepire come i numeri uno, possono essere scavalcati da qualsiasi persona: perché se la leva è solo il prezzo, basta il prezzo  più basso e crolla il tuo modello di  business, quindi non riesci ad acquisire clienti.

Per fare questo, per essere  innovativi, bisogna studiare, bisogna formarsi, bisogna imparare il marketing scientifico, che  porta risultati per il tuo caso specifico. 

Qual è l’altro problema del settore?

Il problema è che è il settore più complesso, se vogliamo, che raccoglie tantissime figure diverse tra loro.

Produttori, distributori, agenti, geometri, architetti, ingegneri, geologi… artigiani, idraulici, elettricisti… Tante figure fanno parte di questo blocco  che si chiama edilizia, ed essendo il settore più complesso,  è un settore che deve imparare ad evolversi, a collaborare, a fare business… 

Perché? Ti racconto la mia storia, il mio caso specifico. Uno dei motivi per cui è nato Vendere in Edilizia è perché ci siamo trovati molto spesso ad essere bravi a vendere all’intermediario, quindi al distributore,  all’architetto… ad invogliarli. Ma poi notavamo la grande fatica da parte di queste persone a veicolare a loro volta il messaggio al cliente finale, perché poi alla fine l’importante è arrivare a chi costruisce, a chi ristruttura, al proprietario che tira fuori i soldi. 

Pertanto Vendere in Edilizia serve per creare un nucleo di professionisti e aziende capaci di applicare il marketing nella propria azienda, e poi queste figure devono collaborare tra loro.

Ne può venire fuori veramente una potenza,  un network di imprenditori che vogliono fare e che sanno fare le cose, che sanno applicarle, che sanno portare risultati… questo può farti avere davvero un vantaggio enorme rispetto agli altri.

Considerate che il 97% delle aziende e professionisti del settore edile non sa neanche cosa sia il marketing… che poi non è niente di che, cioè il marketing è una parola inglese che non si traduce neanche  in italiano, ma non è nient’altro che…  la faccio banalissima: trovare un problema della tua nicchia specifica e dargli la soluzione.

Ma per fare questo servono tanti passaggi, perché il marketing raccoglie in sé tante discipline.

Per quanto riguarda i grandi problemi del settore, ovviamente ci sono tante altre situazioni da dover sviscerare e analizzare.  Quello che mi preme dire è che nel settore edile è davvero possibile fare le cose in maniera diversa.

Non sto dicendo che quello che stai facendo adesso, il fatto che ti stai sporcando le mani e che stai lavorando 15 ore al giorno, non sia corretto, è giusto… anzi, ti fa onore.

Siamo così,  siamo tutti così, io stesso faccio 100.000 cose  nella mia azienda, lavoro… E poi, mi ritaglio del tempo per essere lucido, analizzare il mio marketing,  le strategie da adottare e da applicare.  

Gli stessi video che trovi su Youtube, li registro quando riesco a ricavarmi dei momenti per trasmettere dei contenuti, fare in modo che altre  persone possano formarsi, possano ottenere successo nel settore edile.

Perché è importante che tante  persone sposino la mia stessa idea, sposino il modo di fare corretto, ossia seguire le regole del marketing.  

Vendere in Edilizia è un percorso che ti permette, in 90 giorni, di imparare e applicare il marketing che porta risultati alla tua azienda.  

Per fare questo c’è bisogno di consulenza, quindi starai a stretto contatto con me  per 90 giorni e andremo ad applicare passo dopo  passo il marketing misurabile, scientifico,  nella tua attività, nella tua azienda, nel tuo negozio. 

Abbiamo la certezza dei risultati, perché se le cose vengono fatte come devono essere fatte, i risultati arrivano.

L’obiettivo può essere aumentare i propri margini, ritagliarsi più tempo, perché magari paradossalmente abbiamo delle situazioni in cui una persona lavora 15 ore al giorno portando a casa un pezzo di pane…  quindi aumentare i prezzi,  aumentare o qualche volta anche diminuire i clienti. Imparare a dire di no.

Imparare  a crearsi il proprio prodotto online, a utilizzare  piattaforme digitali per posizionarsi in maniera corretta sul mercato…  vedremo tante cose che ti permetteranno di ottenere successo e gratificazione nel tuo settore.

Che tu sia un professionista, un’azienda,  un’azienda con zero dipendenti, un’azienda con 100 dipendenti… Funziona per  tutti: idraulici, elettricisti, agenti,  

Perché il marketing funziona per tutti. Il marketing è una scienza.

Non è il marketing delle teorie economiche dei libri, ma è il fare le cose: il marketing è applicare le giuste strategie, posizionarsi sul mercato per diventare un punto di riferimento e vendere ai prezzi che vuoi.

Detto questo, se vuoi avviare il tuo percorso puoi richiedere una consulenza gratuita che servirà a capire se siamo compatibili.

Se non posso esserti utile, sarò il primo a dirti che non faccio per te. Analizzeremo il tuo caso specifico e sicuramente troveremo il modo per farti prosperare, facendoti applicare le strategie di marketing che porteranno successo alla tua azienda, al tuo studio o al tuo negozio.

Prenota una consulenza gratuita cliccando al link che trovi qui sotto.

Iscriviti al canale e attiva le notifiche per rimanere sempre aggiornato

Alla prossima!

Riky Rock


Vendere in Edilizia
Vendere in Edilizia

Vendere in Edilizia è un servizio di consulenza professionale in ambito di marketing e gestione aziendale, specifico per il settore edile. La nostra missione è quella di supportare le aziende e i professionisti del settore attraverso strategie concrete. Clicca qui e richiedi ora una CONSULENZA GRATUITA.