Io sono Riky Rock e sono un imprenditore in campo edile. Ho un’azienda, un gruppo di aziende cui da tre generazioni fa capo la mia famiglia. Abbiamo  vissuto periodi d’oro e periodi di estrema crisi e da lì, dal periodo di estrema crisi, abbiamo  costruito una società che adotta e che applica tutte le strategie del marketing scientifico in ambito edile, che ci ha permesso, in soli quattro anni, di poter fatturare da zero a 7 milioni di  euro, con un prodotto assolutamente innovativo, mai visto prima.

In questo articolo vi parlerò di Vendere in Edilizia.

Che cos’è Vendere in Edilizia?

Molti mi hanno chiesto “ma  Vendere in Edilizia cos’è, un corso?” Allora, facciamo chiarezza: Vendere in Edilizia è un PERCORSO, non è un corso, non dovrai acquistare niente da studiare ma dovrai metterti in gioco per poter applicare le strategie di marketing scientifico, misurabile, che porti a  risultati tangibili alla tua azienda o al tuo studio professionale.

Proprio come è stato per  noi, proprio come noi abbiamo fatto nel periodo di estrema crisi: applicando in maniera coraggiosa  le regole del marketing scientifico, abbiamo costruito una società che in soli quattro anni ci ha permesso di fatturare 7 milioni di euro, e che essa stessa è diventata l’azienda principale del nostro gruppo imprenditoriale.

Perché ti dico questo? Perché Vendere in Edilizia è un insieme di strategie, un percorso che faremo insieme, dove ti farò applicare le stesse strategie  che hanno funzionato per me nel campo edile, e ti assicuro che un prodotto più indifferenziato del mio si fa fatica a trovare… adesso non voglio parlare della mia azienda, però ti assicuro che non è stato semplice differenziarsi nel mondo edile, nel nostro settore, avere successo e risollevare la nostra attività con il marketing scientifico.

Quindi, con Vendere in Edilizia cosa faremo?

Vendere in  Edilizia è un percorso rivolto a imprenditori, professionisti e artigiani, a tutti coloro che lavorano nel campo edile, per migliorare la propria situazione lavorativa, i propri fatturati, avere più successo e più gratificazione.

Perché?  Perché il problema dell’imprenditoria edile è che molte volte si lavora tantissimo per portare a casa un risultato non congruo al sacrificio e alla dedizione che ci mettiamo. In edilizia  siamo abituati a lavorare 11-12 ore al giorno, siamo abituati a sporcarci le mani, a faticare, a spezzarci la schiena, sia che si lavori in cantiere come muratore, artigiano, idraulico, elettricista, sia come produttore edile o professionista.

Quanti professionisti incontriamo che si lamentano dei prezzi, si lamentano che non riescono a lavorare perché un collega fa un prezzo più basso? Quante aziende,  quante imprese, quanti artigiani devono lavorare per il prezzo più basso, per poter strappare  le commesse? Quante aziende nel campo edile si trovano in difficoltà a promuovere i propri  prodotti? Quanti distributori, quanti agenti che girano tutto il giorno come trottole per portarsi a casa la pagnotta, un pezzo di pane?

Quanta gente nel mondo edile lavora per il  prezzo più basso? Quante persone devono sbragare i prezzi per poter lavorare e riportare a casa,  alla fine del mese, una miseria non proporzionale al sacrificio e al lavoro che stanno facendo, alla  dedizione che ci mettono? Svegliarsi la mattina  alle 7, tornare a casa sera alle 8, per…?

Per tirare a campare, per poter dare soldi allo Stato, per dover pagare le tasse, per essere salassati?

Con Vendere in Edilizia, abbiamo creato un percorso volto ad aiutare queste figure.

Perché il settore dell’edilizia ha estremamente bisogno di applicare il marketing, le strategie corrette. Il nostro mondo ha bisogno di essere svecchiato.

Altri settori stanno cominciando a farlo, in Italia, anche se siamo indietro rispetto ad altre realtà. Ma il mondo edile è  indietro di 50, 40 anni…altre realtà sono indietro di qualche decina di anni. Il mondo  edile è veramente troppo indietro.  

Avevo pensato di fare un corso che racchiudesse tutte le nozioni di marketing, le strategie, le tattiche, gli strumenti da poter utilizzare, ma c’è un gap da colmare veramente enorme, e quindi mi sono messo giù. Anche se un corso per me sarebbe stato molto più semplice: avrei registrato un corso e l’avrei venduto…

Tante  persone sono interessate a poter migliorare le proprie situazioni… Ma se io vendessi un corso,  in questo momento creerebbe solo confusione, non verrebbe percepito. Poi non è detto che non si possa fare in futuro.  

Per questo ho deciso, anche con molta più difficoltà, di avviare  un percorso, prendendo un massimo venti imprenditori e professionisti per un periodo  di 90 giorni, tre mesi, che è il periodo che abbiamo ritenuto necessario per poter modellare e migliorare la tua attività.

Faremo un percorso dove andremo a costruire il tuo posizionamento, il tuo marchio, la tua specificità, e andremo a proporla al giusto pubblico con il giusto  messaggio, facendoti percepire come l’esperto per una determinata soluzione di un problema. 

Perché l’imprenditore è colui che risolve problemi specifici  per un pubblico specifico.

L’imprenditore non è TUTTO PER TUTTI, non vende tutto per tutti, non si rivolge a tutti, si  rivolge a una determinata nicchia di persone con un messaggio ben definito e con una soluzione che  risolva un problema specifico.

Il “tutto per tutti” è finito, anche se so molto bene come siamo stati abituati nel mondo edile, come anche in altri settori… Ma il mondo edile in  particolar modo è l’ultimo che si sta rinnovando, pertanto c’è un bisogno estremo di applicare nuove strategie.   

Il mondo edile ha sempre lavorato per indifferenziazione, tutti facevano tutto: artigiani, imprese, professionisti che si rivolgevano indistintamente a tutti… e questo  non è più possibile.

Perché c’è una concorrenza spietata, c’è un mercato che non è per tutti, c’è una situazione in cui tutti fanno la guerra dei prezzi, c’è una situazione  in cui ti fanno concorrenza non solo i diretti concorrenti ma anche altre persone, che si mettono  a fare il tuo lavoro. E vince la guerra dei pezzi, perché se a un cliente gli mostriamo due cose identiche, indifferenziate,  l’unica leva con cui possiamo giocare è il prezzo, essere più bassi degli altri.

Invece noi dobbiamo costare il doppio, il triplo degli altri… dobbiamo farci  percepire come l’unica possibilità per risolvere una determinata situazione e dobbiamo alzare necessariamente i prezzi. E per fare questo bisogna applicare il marketing.

Se tu domattina,  di punto in bianco, raddoppi i prezzi senza motivo, sarai senza lavoro.  Ma se si fa un percorso dove, step by step,  applichi il marketing scientifico, misurabile, tangibile… non la pubblicità sui giornali, sui cartelloni, le righettine su Facebook… niente di tutto ciò. 

Il marketing scientifico è il marketing che porta risultati tangibili.

Significa che se tu ora sei  a 1, il marketing deve aiutare a portarti a 2. Se tu sei a 10 deve portarti a 11, minimo. Ma vedremo come i risultati possano raddoppiare e  moltiplicare esponenzialmente i propri fatturati, e soprattutto i propri margini.

Quindi con Vendere in Edilizia affiancheremo tutti gli imprenditori,  gli artigiani, gli operatori edili, nell’applicare le strategie di marketing scientifico alla propria attività.   

Un percorso di 90 giorni, per un massimo di 20 imprenditori. Perché 20 imprenditori? Perché io ho la mia attività,  di tempo non ne ho a sufficienza per poter aiutare centinaia di imprenditori.  

Però questo percorso si è reso necessario, perché? Perché il  settore edile è molto, molto indietro rispetto all’applicazione di strategie imprenditoriali.   

Se voi non avete mai sentito parlare di marketing,  di strategie, etc…il marketing non è niente di astratto, il marketing non sono le teorie che trovi sui libri. Io ho studiato marketing all’università, ma il marketing vero non è quella roba lì.

Il marketing è portare risultati nella propria azienda, il marketing  è applicare le strategie corrette per rivolgersi al pubblico target di riferimento, posizionarsi come riferimento principale per la soluzione di un problema specifico e ottenere risultati.  Marketing è questo.

Marketing è marginare di più, marketing è roba tangibile…è questo il messaggio  che io voglio far passare al settore edile. 

Perché in molti mi dicono: eh ma io c’ho da fare, io sono in  cantiere, io sono in studio…  Bene, per carità, e giustamente. Se tu sei da solo, sei un artigiano, sei un professionista e stai lavorando da solo, ovviamente devi fare anche il lavoro manuale, ma devi ritagliarti del tempo per studiare e applicare il marketing alla tua azienda, proprio come ho fatto io.  

Quando ho creato la mia nuova azienda, Rockolors, che sta avendo successo e sta crescendo sempre di più, all’inizio non ero in una situazione idilliaca. All’inizio lavoravo 12-13 ore al giorno in azienda, cercavo di portare clienti, giravo come una  trottola, ero in ufficio, facevo le bolle, andavo dai clienti, facevo contratti, cercavo  di darmi da fare… e la sera, il sabato o la domenica, al posto di andare in giro a ballare o mangiarmi una pizza, studiavo, applicavo, mi informavo, acquistavo libri, acquistavo corsi…  

Ragazzi, fare marketing, fare l’imprenditore, significa questo.

Capisco che, per chi lavora da solo, è difficile. Se sei un muratore, idraulico o elettricista, o se hai una piccola azienda come distributore edile, produttore, uno studio professionale… so che è difficile. Ma per migliorare la propria situazione occorre darsi da fare.

Il marketing è lavoro, è sacrificio, è applicare le strategie corrette… ma per  fare questo serve studio, serve applicazione, serve informarsi, studiare, formarsi.

Se vuoi ottenere successo, se vuoi migliorare la tua situazione, se vuoi marginare di più, se stai sacrificando la tua vita perché lavori molte ore, ma poi alla fine del mese tra le tasse e tutto ti rimangono solo briciole in mano…

Se vuoi migliorare la gestione del tuo tempo, ossia dare più valore  al tuo tempo… Potrai continuare a lavorare 12 ore al giorno, se vorrai, ma in maniera che ti porti più risultati, imprenditorializzando la tua azienda e ottimizzando le ore lavorate. Oppure potrai diminuire le ore in cantiere o in studio, in azienda, migliorando e aumentando margini e profitti.

Potrai uscire dalla guerra dei prezzi, uscire dall’indifferenziazione, cercare di applicare delle strategie concrete in un settore fermo a 40 anni fa.

Chi applica lo 0,01% delle strategie di marketing che andremo a vedere nel percorso, è già in vantaggio rispetto al 95% delle aziende e professionisti del settore edile. BASTA POCO.

Facciamo un esempio pratico: qual è la prima strategia di marketing da adottare, per un artigiano? Entrare, risolvere il problema del cliente e uscire senza lasciare un porcile.   

Questo per dire che non serve chissà che cosa per applicare una strategia di marketing.  Cominciamo da lì, cominciamo dalla precisione, perché il 97% degli artigiani ti devasta casa, ti risolve un problema e te ne crea un altro. 

Questo è marketing.  Vedete che il marketing è roba tangibile, è roba pratica, non sono le macro-teorie economiche dei libri. 

Il marketing è un insieme di strategie pratiche da applicare nella tua attività per essere il Numero Uno del tuo settore, per la risoluzione di uno specifico problema della tua clientela di riferimento. Punto.  

Se sei interessato al percorso di affiancamento Vendere in Edilizia, prenota una consulenza gratuita cliccando al link che trovi qui sotto.

Iscriviti al canale Youtube e attiva le notifiche per rimanere sempre aggiornato.

Alla prossima!

Riky Rock


Vendere in Edilizia
Vendere in Edilizia

Vendere in Edilizia è un servizio di consulenza professionale in ambito di marketing e gestione aziendale, specifico per il settore edile. La nostra missione è quella di supportare le aziende e i professionisti del settore attraverso strategie concrete. Clicca qui e richiedi ora una CONSULENZA GRATUITA.